Le conformità impianistiche devono essere firmate digitalmente dall’impiantista stesso?

Possono essere firmate anche da un soggetto diverso, dotato di firma digitale, previa allegazione della procura speciale per la sottoscrizione e l’invio telematico per conto dell’impiantista e detenzione del cartaceo firmato in originale dall’impiantista stesso.

Le richieste di agibilità, sottoscritte da più richiedenti, possono essere firmate digitalmente dal Direttore dei Lavori?

Certo, previa allegazione delle procure speciali per la sottoscrizione e l’invio telematico (per conto di ciascun richiedente) e la detenzione da parte del Direttore dei lavori (o altro soggetto titolato all’invio telematico della domanda) del cartaceo firmato in originale dagli stessi richiedenti.

Come fa una persona che intende acquistare un appartamento a sapere se lo stesso dispone del certificato di agibilità posto che non può avere accesso alla pratica senza mostrare un preliminare di compravendita o una delega da parte del proprietario?

Al fine di contemperare il Diritto alla Privacy con le esigenze di Trasparenza amministrativa, bisogna rispettare alcune regole per presentare una richiesta formale di accesso agli atti (visione ed estrazione di copia), tra le quali quella di avere un interesse QUALIFICATO ad ottenere le informazioni richieste. Pertanto, nel caso di specie, allo stato attuale – un soggetto interessato ad acquistare un determinato immobile potrà richiedere un accesso atti solo dopo aver registrato un contratto preliminare di compravendita o dopo aver ottenuto la delega da parte del proprietario.

Come stipulare un contratto di compravendita per un immobile che non dispone del certificato di agibilità originario, e che è stato interessato da successivi interventi che non necessitano del certificato di agibilità?

Se l’immobile in questione è privo di certificato di agibilità (nemmeno quello originario relativo alla costruzione della casa), bisogna incaricare un professionista abilitato che predisponga la documentazione necessaria per il rilascio dell’agibilità OGGI, con le modalità di cui all’art. 28, comma 6bis della L.R. 19/09 s.m.i. (con la documentazione necessaria riferita temporalmente alla data della dichiarazione di Fine Lavori, alla decadenza del titolo, ovvero della dichiarazione di esecuzione dichiarata nella sanatoria).
Se invece, dispone del certificato di agibilità originario dell’immobile ed ha eseguito successivi interventi edilizi, il cittadino si deve rivolgere ad un professionista abilitato affinché quest’ultimo asseveri “La non rilevanza delle caratteristiche strutturali e il mantenimento delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità” come previsto dall’art. 4, comma 3 del D.P.Reg. 20 gennaio 2012, n. 018/Pres. – Regolamento di attuazione della L.R. 19/09 s.m.i. (Codice dell’Edilizia), ovvero in caso contrario, proceda con la presentazione della domanda di rinnovo del certificato di agibilità con la documentazione necessaria.

È legittimo abitare in un alloggio che non dispone del certificato di agibilità, ma che risulta accatastato come alloggio?

Ai sensi dell’art. 221 del R.D. 1265/1934, l’immobile NON può essere utilizzato non essendo attestata la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, dell’edificio e degli impianti in esso installati. È prevista una sanzione amministrativa dall’art. 55 della L.R. 19/09 s.m.i. per procedimenti edilizi ultimati in vigenza di tale norma se non viene presentata l’istanza di agibilità entro 30 giorni dall’ultimazione dei lavori. In ogni caso, se il proprietario dell’immobile non è in possesso del certificato di agibilità, ogni conseguenza di natura penale, civile o amministrativa che potesse derivare dall’utilizzo degli immobili sprovvisti dei requisiti per l’agibilità, resta in capo al proprietario dell’immobile.

Qual è l’ufficio preposto alle richieste di informazioni riguardanti l’agibilità?

L’ufficio preposto alle informazioni riguardanti l’agibilità, è l’ufficio tecnico dell’Edilizia per le informazioni di natura tecnica, mentre per i certificati di Agibilità già rilasciati, l’Ufficio che detiene l’atto (Archivio Generale – tel. 040 675 4951 , Archivio Tecnico – tel. 040 675 4195, Ufficio Accesso Atti dell’Edilizia – tel. 040 – 675 4608).

Agibilita immobili

Tra i SERVIZI ON LINE del Comune, anche la ricerca in tempo reale del CERTIFICATO DI AGIBILITA’ degli immobili!
Se cerchi un’agibilità clicca su archiep.comune.trieste.it