Responsabile dell’Ufficio Interventi Edilizi
Ing. Lea RANDAZZO
Passo Costanzi 2 – V piano – st. 531
tel. 0406754189
e-mail: lea.randazzo@comune.trieste.it

 

Descrizione

Per aprire/adattare/trasformare/ampliare/trasferire o variare una struttura sanitaria privata è necessario preliminarmente acquisire l’autorizzazione da parte del Comune di appartenenza.

I requisiti sono definiti dalla Delibera della Giunta Regionale n. 3586 di data 30.12.2004 e dalla Delibera della Giunta Regionale n. 298 di data 08.02.2008 [accreditamento delle strutture e dei servizi pubblici nonché delle strutture private che esercitano le attività di medicina dello sport].

L’Amministrazione comunale si fa carico di trasmettere la documentazione, corredata con gli allegati espressamente previsti dalle Delibere sopraccitate, all’A.S.S. n. 1 “Triestina” per l’ottenimento del parere di competenza.

Per le strutture ad alta complessità deve essere acquisito anche il parere della competente Direzione Centrale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Acquisiti tali pareri, l’Amministrazione rilascia l’autorizzazione sanitaria.

Riferimenti normativi

Legge Regionale n. 8/2001
Delibera della Giunta Regionale n. 3586 di data 30.12.2004
Delibera della Giunta Regionale n. 298 di data 08.02.2008

Modalità avvio del procedimento

Ad istanza di parte

Struttura/Servizio/Ufficio competente

Servizio Edilizia Privata ed edilizia residenziale pubblica Mobilità e Traffico

Responsabile del procedimento

Responsabile dell’Ufficio Interventi Edilizi
Ing. Lea RANDAZZO
Passo Costanzi 2 – V piano – st. 531
tel. 0406754189
e-mail: lea.randazzo@comune.trieste.it

Struttura/Servizio/Ufficio che provvede all’adozione del provvedimento finale e relativo responsabile

Responsabile dell’Ufficio Interventi Edilizi
Ing. Lea RANDAZZO
Passo Costanzi 2 – V piano – st. 531
tel. 0406754189
e-mail: lea.randazzo@comune.trieste.it

Documenti necessari ed eventuale modulistica

Alla domanda in carta bollata [fac simile] indirizzata al Comune di Trieste, vanno allegati:

  • una marca da bollo da euro 16,00 che verrà applicata sull’atto autorizzativo:
  • attestazione versamento diritti di segreteria;
  • documenti indicati nella D.G.R. n. 3586 di data 30.12.2004 e nella D.G.R. n. 298 di data 08.02.2008

Uffici ai quali rivolgersi per informazioni

geom. Redenta Scrigner
Passo Costanzi n.2
tel. 0406754553

Termini procedimentali

30 giorni, salvo acquisizione ulteriore documentazione

Possibile conclusione del procedimento diversa dal provvedimento espresso

No

Modalità per effettuare i pagamenti

Per il pagamento della tariffa per prestazioni ufficiose IBAN: IT44S0200802230000001170836
oppure C/C postale n°: 16315343 Causale (obbligatoria): Tariffa servizio pubblico – C.E. O8000 – CAP. 740

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

a favore degli interessati, nel corso del procedimento, nei confronti del provvedimento finale o nei casi di adozione oltre il termine di conclusione e i modi per attivarli

Avverso il provvedimento finale è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale da presentarsi entro 60 giorni, oppure in via alternativa, al Presidente della Repubblica entro 120 giorni, dalla ricezione dell’atto emesso.

Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo cui rivolgersi in caso di inerzia

arch. Ave Furlan

Modalità per attivare tale potere

Istanza scritta e motivata con cui si segnala l’inerzia utilizzando il modulo in allegato

Telefono del soggetto che detiene il potere sostitutivo

040 6758173
furlan@comune.trieste.it

Documentazione utile